Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lunedì 23 Novembre 2015 - News Giovanili - Non ci sono ancora commenti

Se dell'Under 20 abbiamo già raccontato, riportiamo risultati positivi anche per l'Under 18 che infila due successi in pochi giorni, superando sabato il Cerea in trasferta e lunedì il Charly Merano in casa. Doppia soddisfazione quindi per Fabio Gastone, lo staff e le sue ragazze che ora possono prepararsi con più serenità ai prossimi incontri.

Cerea vs BRB 30 a 55 (7/13; 10/27; 19/39) Accardo 4, Castellaneta 13, Carraro, Saluzzi 6, Ruocco ), Ndreaj 9, Patton 1, Girardo 6, Rossato 6, Gobbato, Gjorgjioska

BRB vs Charly Merano 55 a 38 (10/6; 29/14; 44/26) Castellaneta 29, Carraro, Saluzzi, Ruocco 16, Ndreaj 8, Patton, Girardo, Rossato 2, Gobbato, Mariani, Gjorgjioska

Under 16 Elite, turno di riposo

L'Under 14 si conferma e supera in casa l'AsMerano 43 a 34 (5/8; 19/13; 37/26); partenza difficile, ma lentamente le ragazze di coach Fabio Viale e Elena Zambarda riescono a prendere il controllo della partita, nonstante molti errori al tiro e palloni persi.

Brb: Lazzeri, Mattei ne, Perbellini 2, Roubal 18, Giuriato, Carretta 4, Yohannes, Rivano 11, Doliana, Lo Piano 6, Conci, Bove 2.

Esordienti e Under 13

Partite avare di risultate nelle categorie più piccole; seppur previste, le prestazioni delle ragazze sono state comunque poco brillanti, in particolare le esordienti nere che hanno completamente sbagliato l'approccio alla partita. 

Anche se il risultato dell'Under 13 può essere giustificato dalla differenza di età rimane ancora molto da lavorare per un gruppo che ha buone potenzialità, ma che fa molta fatica ad esprimere. 

U13 PallBz vs BRB 75 a 21

Eso Nere PallBz vs BRB 31 a 30

Vva lodato invece l'impegno delle piccole eso rosa che hanno si perso con Belvedere Trento 26-39, ma il risultato finale non rende merito ad una prestazione di rilievo delle nostre atlete, capaci di tenere testa alle avversarie – otto atlete delle quali del 2004 - nel primo e terzo quarto (parziali 6-6 e 12-0). Ravina ha costruito la vittoria sulla loro numero tredici, impiegata nel secondo ed ultimo quarto, capace di fare letteralmente la differenza ed autrice di ben 24 dei 39 punti finali. L'allenatore Borgo può comunque essere soddisfatto: la squadra ha mostrato evidenti miglioramenti, sia nella disposizione in campo che in fase difensiva, ove le nostre hanno spesso saputo fermare avversarie più grandi di loro, cui spesso riuscivano anche a rubare palla. Anche al tiro si comincia a non vedere più errori clamorosi, segno del buon lavoro impostato. Vi sono senz'altro le premesse per un crescendo di prestazioni.